L’ULTIMA CASA DI TIZIANO SCARPA – VENERDI’ 6 E SABATO 7 FEBBRAIO ALLE ORE 21.00

L’ULTIMA CASA  DI TIZIANO SCARPA – VENERDI’ 6 E SABATO 7 FEBBRAIO ALLE ORE 21.00

logo-scritta-nero-quadrato_1

LIBERA COMPAGNIA TEATRO SACCO PRESENTA

L’ULTIMA CASA

DI TIZIANO SCARPA

Un cimitero in costruzione non è proprio il primo luogo a cui si pensa se si ha voglia di ridere un po’, eppure in questo testo di Tiziano Scarpa (romanziere, poeta, autore teatrale, prolifico e poliedrico scrittore italiano contemporaneo) si ride di gusto e lo si fa, per una volta, in modo politicamente scorretto, irriverente, si ride di tutto e di tutti: soprattutto di noi stessi, delle nostre ipocrisie, dei luoghi comuni, delle etichette che ci attacchiamo addosso.

Ecco dunque che il cimitero diventa un teatro di maschere dove ci si rappresenta come non si è , per poi avere il gusto di smascherarsi, come fanno anche i bambini. Ma le maschere non sono quelle della commedia dell’arte, appartengono piuttosto alla commedia umana: l’immigrato, il muratore, un anziano con la badante dell’est, una vecchia vedova, una giovane donna sprovveduta … tutti ricoprono il proprio luogo comune per poi rovesciarselo in testa e noi, guardiamo, ridiamo, stiamo al gioco, ci divertiamo… Poi ci ricordiamo di essere in un cimitero …

La caustica e coraggiosa favola di Tiziano Scarpa è un inno alla vita, un invito a liberarsi dalle etichette, a non credere alle prime apparenze e a godersi questo meraviglioso guazzabuglio di intenti e progetti sghembi e irrealizzati che è la nostra vita . . . e lo fa affrontando il più solido e resistente dei tabù: la nostra morte.

Interpreti: Sandro Battaglino, Luca Cambiganu, Alessio Dalmazzone, Barbara Guagnini, Guido Lomazzo, Manuela Salviati.
Tecnico Luci e audio: Andrea Salviati
Regia e adattamento alla scena: Edoardo Ribatto