SUONI E PAROLE PER IL GIORNO DELLA MEMORIA – SUONI E PAROLE PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

SUONI E PAROLE PER IL GIORNO DELLA MEMORIA – SUONI E PAROLE PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

SUONI E PAROLE PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

CONCERTO CON IL CORO POLIFINICO CONCENTUS
DIRETTO DA RICCARDO MITIDIERI
E IL QUINTETTO MUSAMIGRANTE ENSEMBLE

SUONI E PAROLE PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

Il Giorno della Memoria è stato istituito per ricordare quanti hanno perso la vita nei campi di concentramento nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale; il 27 gennaio del 1945, data scelta per il “Giorno della Memoria”, venne infatti liberato il campo di concentramento e di sterminio di Auschwitz-Birkenau.

Il concerto per la memoria intende ricordare l’assurdità della guerra, che portacon sé odio, violenza e morte e che fa uscire dall’animo umano i sentimenti peggiori che ci possano essere.

Il concerto , vuole essere un modo per ricordare le vittime della persecuzione dei Nazisti, che furono soprattutto ebrei, zingari, ma anche dissidenti politici, omosessuali, testimoni di Geova, e uomini di fede di varie religioni.

Nella serata, si alterneranno brani musicali (vocali e strumentali), a poesie, brani di prosa, testimonianze e riflessioni tratte dalla letteratura “concentrazionaria ”.

La parte musicale (con brani di tradizione klezmer, ebraica, gitana) sarà curata dal Coro Polifonico Concentus diretto da Riccardo Mitidieri e dal MusaMigrante Ensemble, formatosi per la celebrazione del Giorno della Memoria.